Essiccatore a taglio verticale di scarico non acquoso

Limitazioni sempre più rigide sono poste allo scarico di fluidi di perforazione non acquosi e al loro taglio di trapano associato all'ambiente. Gli essiccatori sono normalmente utilizzati per ridurre il contenuto di liquidi di talee (in particolare talee a base di olio) a un livello che consente di scaricare nell'ambiente .

Essiccatore a taglio verticale di scarico non acquoso

Un essiccatore è costituito da una centrifuga a cestello conico configurata verticalmente guidata da un motore elettrico attraverso un riduttore epicicloidale. Il taglio a umido viene alimentato al centro del cestello e l'uscita di taglio a secco dalla base per gravità. Gli effluenti vengono raccolti in un serbatoio di contenimento laterale per la successiva rimozione dei solidi e il dosaggio nel sistema attivo. All'interno del cestello è presente un trasportatore piastrellato in carburo di tungsteno che controlla il flusso di solidi sullo schermo per ottenere la massima secchezza.

Essiccatore a taglio verticale di scarico non acquoso

I vantaggi di un nuovo sistema di asciugatura sono indicati di seguito:

1. La riduzione tipica del volume di rifiuti supera il 30%.
2. Requisiti di bassa potenza (70HP).
3. A basso rumore - a causa della trasmissione a cinghia trapezoidale.
4. Impronta ridotta.

Il sistema di essiccazione delle talee di perforazione CC costituito da talee verticali L'essiccatore e le relative apparecchiature potrebbero scaricare 1 barile di liquido per 4 barili di solidi rimossi. Le apparecchiature aggiuntive possono includere il sistema di alimentazione, sia che si tratti di coclea, sistema di trasferimento del vuoto o pacchetto della pompa di alimentazione a spostamento positivo. L'essiccatore per talee verticale prodotto dal controllo solido DC ha dimostrato di ridurre questo liquido a meno del 5% (OOC) in peso per test in loco.