Storia del sistema di controllo dei solidi

I costi di manutenzione dei fluidi di perforazione, i costi di pulizia e smaltimento, nonché i costi complessivi di alesatura, possono essere drasticamente ridotti quando vengono utilizzate le tecniche di controllo dei solidi appropriate. Questi fatti furono riconosciuti nell'industria petrolifera alla fine del 1800, quando aprivamo fosse di terra aperta per separare le talee dal pozzo. Ciò è stato realizzato da una serie di dighe e fosse di sedimentazione che hanno permesso ai solidi di stabilizzarsi naturalmente usando la gravità. Il fango pulito quindi scorreva in una fossa di aspirazione per essere pompato di nuovo nel foro. Questa è stata la prima tecnica di controllo dei solidi mai usata.

Storia del sistema di controllo dei solidi

La successiva innovazione nel controllo dei solidi venne quando gli shale shaker furono introdotti nei primi anni '30 nel settore petrolifero. Gli shale shaker derivavano dalla tecnologia utilizzata nell'industria mineraria. Lo shale shaker rimane oggi il componente principale delle apparecchiature di controllo dei solidi utilizzate nel settore.

Un'altra macchina presa in prestito dall'industria mineraria negli anni '30 era il classificatore a cono o l'idrociclone. Il principio di base di questo dispositivo riguarda le forze centrifughe provocate dall'alta velocità del fluido di perforazione che ruota nel cono costringendo i solidi più grandi e pesanti a stabilizzarsi verso l'esterno verso la parete del ciclone e verso il basso verso lo scarico dei solidi di underflow. Insieme allo shale shaker, gli idrocicloni sono diventati parte integrante del solido sistema di controllo odierno.

Futuro

Il futuro percorso dei sistemi di controllo dei solidi continuerà ad aumentare l'efficienza complessiva di rimozione dei solidi indesiderati dal fluido di perforazione. Ciò includerà continui miglioramenti degli shale shaker e della durata dello schermo. La ricerca che studia tecnologie alternative come l'uso di tecniche del vuoto e movimenti diversi potrebbe rivelarsi più efficace in futuro. La continua tendenza delle normative ambientali più rigorose in tutto il mondo richiederà l'implementazione di un numero sempre maggiore di sistemi di controllo dei solidi per ridurre al minimo il trasporto di rifiuti di perforazione per non parlare del risparmio sui costi di attrezzature come pompe per fango e motori per fanghi.