Funzioni dei fluidi di perforazione

Un fluido di perforazione, o fango, è qualsiasi fluido che viene utilizzato in un'operazione di perforazione in cui quel fluido viene fatto circolare o pompato dalla superficie, lungo la corda di perforazione, attraverso la punta e di nuovo in superficie attraverso l'anello. I fluidi di perforazione soddisfano molte esigenze nella loro capacità di fare quanto segue:

Funzioni dei fluidi di perforazione

1. Sospendere le talee (solidi forati), rimuoverle dalla parte inferiore del foro e dal foro del pozzo e rilasciarle in superficie;

2. Controllo della pressione di formazione e mantenimento della stabilità del foro;

3. Sigillare formazioni permeabili;

4. Raffreddare, lubrificare e supportare il gruppo di foratura;

5. Trasmettere energia idraulica a strumenti e punte;

6. Ridurre al minimo i danni al serbatoio;

7. consentire un'adeguata valutazione della formazione;
8. Controllo della corrosione;

9. Facilitare la cementazione e il completamento;

10. Ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente

11. Inibire la formazione di idrati di gas.

La funzione più critica che un fluido di perforazione svolge è quella di ridurre al minimo la concentrazione di talee attorno alla punta del trapano e attraverso il foro del pozzo. Naturalmente, così facendo, il fluido stesso assume questo onere di talee e, se le talee non vengono rimosse dal fluido, perde molto rapidamente la sua capacità di pulire il foro e crea spessi filtri. Per consentire il riciclaggio e il riutilizzo in loco del fluido di perforazione, le talee devono essere rimosse in modo continuo ed efficiente.